Difendi il tuo futuro in maniera adeguata!

Lo strumento assicurativo

Cosa sei disposto a offrire per garantirti il futuro che ti meriti?

Le insidie della vita, in certi casi, ci tendono trappole in grado di rovinare se non distruggere i nostri sogni e le nostre aspettative. Per questo, già dal XVI secolo, i commercianti italiani si affidavano ai contratti assicurativi, per garantirsi una sicurezza dove invece l’incertezza poteva ledere i loro affari.

Per comprendere allora quanto sia utile e necessario il contratto assicurativo, nella vita di tutti i giorni, dobbiamo partire dallo scopo che muove il cliente a decidere di stipulare. L’art. 1882 del codice civile, direttamente e indirettamente ci preannuncia la risposta: stipuliamo un contratto assicurativo perché scommettiamo sull’ipotesi che un determinato evento non voluto, futuro e incerto, possa realizzarsi! Facciamo degli esempi:
1) stipulo una polizza infortuni perché scommetto sull’ipotesi che potrebbe accadere quell’evento lesivo;
2) stipulo una polizza malattia perché scommetto sull’ipotesi che, nell’arco della mia vita, si possa realizza quell’evento in grado di provocarmi un’invalidità o un’inabilità;
3) stipulo una polizza RCA con tutela legale e infortuni del conducente, perché sento l’esigenza di proteggere determinati beni da un errore nella condotta da circolazione stradale.
E se tutto ciò dovesse accadere, la compagnia assicurativa sarà obbligata a pagare un capitale o una rendita al cliente!

Questo aspetto è il punto centrale della questione in esame: io cliente scommetto, con la stipula di un contratto assicurativo, che un determinato evento, futuro e incerto, possa realizzarsi, provocandomi un danno risarcibile! Pensa cosa accadrebbe se nel bel mezzo della tua vita o dei tuoi figli, una malattia o un infortunio provocasse la fine dei tuoi sogni; pensa cosa accadrebbe se, perdendo la tua capacità di produrre reddito, scoprissi che lo Stato italiano è in grado di offrirti come sopravvivenza uno strumento economico che copre al massimo 1/5 delle tue esigenze di vita!

Lo strumento assicurativo non è altro che questo: uno scudo. Una protezione dagli eventi infausti della vita in grado di travolgerci, come un’invalidità o un’inabilità, e che possano fermare la nostra capacità di produrre reddito o distruggere i nostri beni patrimoniali.

Oggi, grazie all’acquisizione di una nuova sensibilità in tema di protezione, abbiamo deciso di cambiare il paradigma, centrando il cliente e le sue esigenze di protezione; per noi, dunque, non è più importante il prodotto assicurativo in sé quanto la globalità dei bisogni e delle necessità del cliente stesso, garantendogli il futuro che si merita! Oggi, più di ieri, le incertezze del mercato del lavoro e dell’economia mondiale spingono verso nuovi orizzonti, aprendo le porte a una nuova concezione di assicurazione, più profonda e vicina al cliente, accompagnandolo lungo l’arco della sua vita verso le sicurezze che ha sempre sognato, lontano da potenziali pericoli che la vita certe volte ci pone nel cammino. Oggi, più di ieri, sentiamo l’esigenza di prendere per mano il cliente e offrirgli le migliori soluzioni assicurative, tagliate a misura di persona, senza sorprese e senza artifizi “legalesi” in grado di inaridire le sue speranze. Oggi, più di ieri, siamo pronti alle sfide della vita, stando accanto al cliente, proteggendolo a 360°.

Quel che serve ora è che tu, caro cliente, decida di accettare la sfida, dandoti l’opportunità di costruire con noi il futuro che hai sempre sognato!